Notizie

GIURISPRUDENZA
04 SETTEMBRE 2014
Se il giallo dura 3 secondi la multa è valida
Sentenza della Cassazione

semaforo giallo Perché la multa a chi passa col «rosso» sia valida, basta che il «giallo» del semaforo duri 3 secondi. Lo ha stabilito la Cassazione, che ha dato ragione al Comune di Montevecchia (Lecco) nei confronti di una donna che era stata multata lungo la strada provinciale 54 nel luglio 2006. La signora aveva fatto ricorso, sostenendo che il rosso era scattato dopo poco meno di 4 secondi: «Non avevo proprio il tempo di frenare» [....] Leggi tutto

GIURISPRUDENZA
04 MARZO 2014
Nullo il verbale con l’autovelox se la pattuglia aveva i lampeggianti spenti
Sentenza 101/14 del giudice di Pace di Gallarate

giudice di pace Ancora una decisione che bacchetta quegli enti, in particolare i Comuni, che non segnalano le postazioni per il rilevamento elettronico delle infrazioni come quelle a mezzo autovelox e simili. Per il giudice di pace di Gallarate il verbale elevato a seguito di rilevazione con autovelox dev’essere annullato quando si scopre che la postazione per il rilevamento elettronico non è visibile o segnalata con congruo anticipo ai veicoli in transito: come [....] Leggi tutto

GIURISPRUDENZA
10 FEBBRAIO 2014
Cane provoca incidente: responsabilità del detentore
Sentenza della Cassazione n. 2414 del 4 febbraio 2014

cane corso temi 1 1024x768x24 Ai sensi dell’art. 2052 cod. civ., la responsabilità del proprietario dell’animale è alternativa rispetto a quella del soggetto che ha in uso il medesimo; tale responsabilità - che incontra il limite del caso fortuito, costituendo quindi un’ipotesi di responsabilità oggettiva - non trova il proprio fondamento in una specifica attività del proprietario, quanto, piuttosto, in una relazione, di proprietà [....] Leggi tutto

GIURISPRUDENZA
18 LUGLIO 2013
Guida sotto l’effetto di droga
Sentenza n. 30209 della Cassazione: nessun reato se l’auto è in sosta

cassazione La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 30209 depositata il 16 luglio 2013, ha invalidato le decisioni del Gip e della Corte d’Appello inerenti la condanna del ricorrente per la violazione dell’articolo 187 del Codice della strada (che prevede una sanzione fino a 6.000 euro e la reclusione fino ad un anno di carcere) per la guida sotto l’effetto delle sostanze stupefacenti. Sono stati due i motivi principali forniti a sostegno della richies [....] Leggi tutto

« 12 3 4 5 6 »

LA VOCE

Area riservata

Edipol Srl - Via Palmanova, 67 - 20132 MILANO - Tel. 02.26 144 111 r.a - Fax 02.26 110 597 - P.IVA 04243980150
Copyright 2017 - Edipol Srl